I nostri vigneti

Vigna spiridione, Spyridon vineyard, Spyridon Weinberg
Vigna Spiridione, Spyridone vineyard, Spyridone Weinberg
Vigna Vercanto, Vercanto vineyard, Vercanto Weinberg
Vigna Vercanto, Vercanto vineyard, Vercanto Weinberg

I Vigneti

I nostri vigneti sono tutti impiantati dal 1998 al 2012 e sono divisi in 4 corpi:

Topporosso:
Viti di merlot – cabernet e sangiovese sono state impiantate su terreno rosso collinare di medio impasto. Vino Rosso Umbria IGT.

Spiridione:
Una collina con terreno sassoso e poverissimo situata nella collina di Montesperello nella quale sono state impiantate circa 5200 piante ad ettaro di Merlot con un produzione per pianta di circa 1.2 kg. E’ la vigna più caratteristica ed importante dell’azienda. Impiantata nel 2000 sulla collina che porta al paese dove da sempre ci sono stati vigneti importati.
Famosa è la “vigna di Bettone” il cui proprietario Pasqualino, morto alla veneranda età di 98 anni, si vantava di bere un fiasco di vino al giorno. Vino Colli del Trasimeno Merlot Riserva DOC.

Vercanto:
E’ Il vigneto più grande (5 ettari) tutto situato su un appezzamento di media collina con insolazione continua nel quale hanno trovato dimora le viti di uva bianca delle varietà Grechetto, Chardonnay e Trebbiano. Vino Colli del Trasimeno Grechetto DOC.
 

Le varietà:

Dopo accurate valutazioni della struttura pedoclimatica del terriotrio e studi storici delle varietà coltivate nel territorio sono stati scelti cloni di varietà che meglio potevano adattarsi ai diversi ambienti.
Per i vini rossi sono state scelti il clone 181 di Merlot, adatto all’invecchiamento in barrique e ben adattabile al terreno povero e sassoso della vigna dello Spiridione, e due varietà di Sangiovese e Cabernet Sauvignon impiantati nel vigneto del Topporosso dove il terreno risulta ottimale per ospitare questi vitigni.

I Bianchi, tutti impiantati nel grande appezzamento di Vercanto, sono un Grechetto clone 109 di Orvieto che insieme allo Chardonnay hanno bisogno di una buona insolazione ma al tempo stesso di terreni freschi e ben nutriti, ed il Trebbiano toscano che occupa la zona più ventilata ed asciutta ottima per la formazione dei grappoli destinati al Vin Santo.

Merlot 4 ettari, per lo più è il clone 181, adatto all'invecchiamento
Sangiovese 0,75 ettari
Grechetto 4 ettari
Chardonnay 1,5 ettari